Analisi: gara Under23 in circuito

Analisi: gara Under23 in circuito

Un circuito prevalentemente pianeggiante con la salita finale a scremare i superstiti, nel complesso una buona gara con una fase impegnativa, proseguimento di recupero per poi dare tutto sull’era finale. Nel complesso velocità molto elevate e dislivello di circa 600m per l’intero tracciato, Buona la percentuale di lavoro in quadrant II nella prima fase della competizione, poi una buona nuvola ad alti N distingue l’ultimo passaggio.

Nel primo giro niente di particolare da segnalare, sei stato sulle ruote limando discretamente, abbiamo circa 270w normalizzati in questa tornata con pochi picchi a wattaggi sostenuti, sei rimasto rintanato in gruppo con fc a mostrare un coupling aerobico ridotto, andatura sui 43 di media e tutto apparentemente tranquillo. in occasione del secondo giro invece hai provato ad inserirti in un tentativo, come si evince anche dall’andamento dell’output: un primo picco sui 1200w, insistito, e poi una fase piuttosto intensa sul filo della tua Ftp, siamo semrpe intorno ai 350w per mezz’orettadi avanscoperta e segnalo una pedalata sciolta ma potente, mai sotto le 96 rpm in questa fase. La velocità di crociera si mantiene sui 48 orari con fc che si distende bene, ben 178bpm a testimoniare l’andatura intorno al ritmo veloce e mai realmente dando tutto. 


Gli ultimi 7km di  fuga sono contraddistinti da un’ulteriore accelerazione oltre i 360w, avete tentato il tutto per tutto ed anche fc questa vlta ha dovuto concedere gli straordinari, con 183 bpm medi e 193 di FcMax. Anche se non andato a lieto fine, questo tentativo ha dimostrato la tua personalità ed una attitudine alla tipologia di percorso, utile sicuramente a capire in futuro quale potrà essere l’ambito ciclistico su cui concentrare gli obiettivi e di conseguenza il training. Notevole la capacità di ripetere picchi tra gli 800 e i 1100w in questa fase, una mezz’oretta di grande qualità da vedere in prospettiva futura.
Hai proseguito nella fase successiva sempre ai 50 orari per 285w normalizzati, fc è calata proporzionalmente all’impegno profuso anche se dal punto di vista metabolico non ci sono segnali di cedimento, sia per la variabilità fc espressa nel tratto in lieve discesa che per la qualità dei picchi comunque espressi.
I successivi due giri invece ti vedono tranquillo in gruppo, le velocità non sono calate sensibilmente e vi siete mantenuti sui 45 orari enll’ora successiva; molto interessante la gestione della corsa, con un dispendio energetico ridotto per l’occasione grazie alla capacità di correre in gruppo senza subire le variazioni di ritmo passivamente, questo ti ha aiutato a non faticare più di tanto con 2 giri completi pedalati a 250w normalizzati. Solo 7 i picchi sopra gli 800w in questi 45 chilometri.
eccoci così giunti all’ascesa finale, tramite un tratto di ulteriore trasferimento fuori dal circuito, per 11′ di studio a 220w normalizzati. Iniziata la salita sono state accese le micce e la battaglia  è iniziata, ti sei messo subito in evidenza con 3km al 3% di pendenza media dove, dopo 2 scatti iniziali abbastanza violenti, avete divorato i primi 5′ a 400w normalizzati per 30 chilometri orari.
Fc molto buona, molto reattiva, si è prontamente portata oltre i 180bpm con inerzia molto ridotta e un uon valore di risingm eri ancora fresco nonostante lo sforzo profuso nella prima ora e mezza. Spianata con wattaggio in calo ma velocità in rapida ascesa ai 50 orari, quindi altri 5′ in cui non sei più riuscito a tenere il passo della testa; abiamo 340w normalizzati con andamento ad intensità decrescente, purtroppo un calo prestativo testimoniato dal disallineamento tra fc e watt, un delta negativo che testimonia il raggiungimento del punto di rottura metabolico. Peccato perchè è mancata la gamba nel finale, d’altronde avendo usato molte cartucce nella fuga inziale ci poteva stare, speriamo in futuro di avere più fortuna, ci lavoreremo sopra!


Buona anche la distribuzione dei quadranti nella seconda parte, maggiormente bilanciata rispetto alle gare del passato, anche tentando di fare la corsa sei riuscito a fare girare bene la gamba nella parte conclusiva, significa applicare meglio la coppia utile nei momenti difficili e questo torna utile quando a fine gara la muscolatura è più provata dallo sforzo.
Finalmente anche un finale degno di nota, dopo la discesa dall’ultima asperità gli ultimi 8 km ad oltre 300w normalizzati ed alte velocità ti hanno portato al traguardo col gruppetto inseguitore.. Sei riuscito ad accelerare anziché spegnerti, molto bene, anche se la volata non è proprio il massimo, si potevano fare ben più di 1100w anche se i picchi si sono ripetuti per metterti nella posizione giusta,  bisognerà lavorare tanto in questa direzione con esercizi specifici dietro motore.


Testo preso integralmente e senza aggiunte dal report Pdf settimanale di un atleta Cat. Under23, peso 66kg. Corsa della prima annata in categoria. Contattateci per ulteriori delucidazioni.

Related Posts

Leave Your Comment

Your Comment*

Your Name*
Your Webpage

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.