Author Archives: Simone Casonato

Simone Casonato
Fondatore di ScienceOfCycling Italia alla fine degli anni 2000, si occupa di programmazione del training ed è esperto nell’analisi dati degli atleti di endurance. E’ da anni Trainingpeaks Certified Coach e ha alle spalle esperienze internazionali nel ciclismo e nel triathlon; ha lavorato nel 2013 e 2014 con la Bardiani-CSF come responsabile della preparazione, vincendo quattro tappe al Giro d’Italia in due anni, ed è risultato il più giovane allenatore pro del circuito mondiale UCI WorldTour. Ha ottenuto più di 200 vittorie in ambito amatoriale, tra cui il titolo mondiale Ironman in Canada nel 2014 e numerose maglie tricolori in ambito ciclistico, sia nelle GF che nei circuiti. Attualmente si occupa di ricerca scientifica applicata agli sport di endurance, programmazione e supporto degli atleti di tutti i livelli, professionisti WT e amatori (ciclismo e triathlon) in tutta italia e all’estero (USA, Cina, Emirati Arabi e Gran Bretagna). Dal 2015 è anche consulente ricerca per Abu Dhabi Sports e svolge attività di ricerca scientifica in ambito Endurance. E’ da anni membro dello European Congress of Sport Science e relatore in congressi e convegni europei. Attualmente lavora con la squadra Pro russa Gazprom – Rusvelo e il team Pro Biesse Arvedi Continental per lo sviluppo della valutazione funzionale degli atleti professionisti durante la stagione 2019 e 2020.
Modolo domina il Memorial Pantani

Ennesima vittoria stagionale per il velocista del Bardiani Valvole – CSF Inox Pro Team che si è imposto con un perfetto sprint nel Memorial Pantani – Giro di Romagna, partito da Lugo e terminato a Cesenatico dopo 200km. Per Modolo si tratta del nono successo stagionale mentre per il #Greenteam è l’undicesimo.

Read More
Bis di Modolo alla Bernocchi

Era il grande favorito e vincitore uscente, Sacha Modolo non ha tradito le attese e grazie ad un eccellente lavoro di squadra ha conquistato la 95° Coppa Bernocchi da Legnano a Legnano per 199km. L’ottavo successo per Modolo lo rende sempre di più l’italiano con più vittorie in questa stagione e dà al Bardiani Valvole – CSF Inox Pro Team il decimo sigillo stagionale dopo la vittoria al Tour du Limousin di ieri ad opera di Pasqualon.

Read More
Degasperi terzo all’europeo Ironman

Bellissimo podio dell’atleta trentino Alessandro Degasperi, nella prova valida per il ampionato europeo Ironman 70.3 svoltasi a Wiesbaden. Come spesso accade, abbiamo pubblicato ora anche il file interattivo della sua prova in bicicletta.


Dopo pochi chilometri di bici si forma un gruppo di 14 atleti, i migliori. Triatleti del calibro di Sebastian Kienle, campione del mondo in carica nella distanza Ironman 70.3, Jan Frodeno, Peter Robertson, 3 volte campione del mondo ITU, i forti Sylvain Sudrie, Ivan Vassiliev, Manuel Kung, Ritchie Nicholls, recente vincitore dell’Ironman 70.3 UK e Josh Amberger. 

Read More
Colpaccio di Pasqualon, prima da prof

Con una volata che non ha dato scampo agli avversari Andrea Pasqualon ha vinto la 2° tappa del Tour du Limousin da Rochechouart a Ambazac di 185km su un tracciato ricco di saliscendi e con un l’arrivo posto in leggera salita. Per l’atleta italiano si tratta della prima vittoria da professionista, mentre per il Bardiani Valvole – CSF Inox Pro Team è la numero nove in stagione.

Read More
Aggiornamento sui misuratori di potenza

Sintetizzo qui alcuni interventi postati volta per volta sul nostro profilo ufficiale facebook (ScienceOfCycling Italia) relativi ad aggiornamenti sul mondo dei powermeter.
Per chi vuole sapere tutto sul misuratore vettoriale Garmin Vector, atteso (troppo a lungo) e ora disponibile per test e prove (sarà presentato a Eurobike, speriamo definitivamente). Francamente, non vedo l’ora di provarli, e un assaggio lo fornisce il puntuale blog DC Rainmaker…

http://www.dcrainmaker.com/2013/08/hands-on-garmin-vector.html

Read More
La forza nel ciclismo, tra bici e palestra (parte I)

Il nostro corpo ha sostanzialmente tre vie che concorrono alla produzione di energia, e una di esse utilizza l’ossigeno come carburante (sistema aerobico). Gli altri due sistemi (anaerobici) producono energia senza richiedere O2, fornendo un quantitativo valido per brevi periodi (fino ai 45”) ed intervendo per richieste impegnative, quali il sollevamento dei pesi o di esecuzione di sprint all-out. Eventi brevissimi ed intensi, senza ripetizione temporale, sono in genere classificati come sport di forza, non certo di endurance; in quest’ultimo caso invece, il sistema aerobico fornisce invece energia duratura per le attività a lungo termine, come camminare, correre, nuotare sulle lunghe distanze e (nel nostro caso) pedalare. Sport di resistenza, insomma.

Read More
Termina un eccellente Qinghai Lake per il team

Il Tour of Qinghai Lake è giunto oggi alla conclusione con la 13° tappa, un circuito pianeggiante di 96km nel centro della città di Lanzhou. È stata una corsa dove il Bardiani Valvole – CSF Inox Pro Team ha svolto un ruolo di grande protagonista grazie alle sei vittorie di tappe di Sacha Modolo, che si è rivelato in assoluto il miglior velocista presente.

Anche nell’ultima frazione il #greenteam ha cercato di portare il proprio sprinter nella migliore posizione per la volata finale, ma una caduta ai -5km ha disunito gli uomini del treno rendendo vano il lavoro svolto in precedenza. La vittoria della tappa conclusiva è andata all’americano Jacob Keough (UnitedHealthcare) davanti a Rogers (Baku) e Chicchi (Vini Fantini). Modolo ha fatto comunque la volata partendo dalle retrovie e finendo 7° dopo una buona rimonta.

Read More
Prestazioni di Froome al Tour

L’andamento del Tour 2013

Prima dell’attacco operato dalla Saxo nella tappa ventosa di venerdì, il primo test in salita ad Ax-3-Domaines e la cronometro avevano delineato la supremazia netta di Chris Froome, che a meno di crisi o schermaglie tattiche pareva avviato verso il trionfo sui Campi Elisi. Nel ciclismo e nello sport però non è mai detta l’ultima parola, e una giornata no o un’imboscata può sempre ribaltare i rapporti di forza. Poi la prova sul Mt. Ventoux ha messo tutti a tacere, alimentando discussioni e sospetti: analizziamo la situazione e vagliamo insieme la legittimità dei dubbi sulle prestazioni del leader Sky.

Confronti e wattaggi

Read More
Analisi: gara Under23 in circuito

Un circuito prevalentemente pianeggiante con la salita finale a scremare i superstiti, nel complesso una buona gara con una fase impegnativa, proseguimento di recupero per poi dare tutto sull’era finale. Nel complesso velocità molto elevate e dislivello di circa 600m per l’intero tracciato, Buona la percentuale di lavoro in quadrant II nella prima fase della competizione, poi una buona nuvola ad alti N distingue l’ultimo passaggio.

Read More
Il responso metabolico degli arti del corpo

Un carico di lavoro standard (basato sulla potenza o su % del V02Max appropriate, tradotte o meno in “zone”) produce un maggior affaticamento fisiologico se coinvolge le braccia/arti superiori, rispetto alle gambe; coinvolgendo la parte alta, infatti, si ottiene un VO2max (Massimo Consumo di Ossigeno) inferiore del 25% circa rispetto all’esercizio mediante la parte bassa (corsa o il ciclismo).

Nel confrontare sport differenti, o carichi di lavoro multi-settoriali, volume ed intensità di esercizio basati sull’attività ciclistica o podistica non possono essere traslati automaticamente ad attività coinvolgenti la parte alta, altrimenti si corre il rischio di travisare gli stimoli indotti a livello fisico dal proprio programma di training.

Read More
1 10 11 12 13 14