Analisi gare&commenti

Pillole sul Tour di Nibali

Un paio di post riguardo le tappe di Hautacam e Sheffield, entrambe aventi come vincitore Vincenzo Nibali.

SHEFFIELD

La stupenda vittoria di tappa di Nibali al Tour, rivissuta attraverso il file pubblicato da SRM. Una tappa di 5h08 molto difficile (ma 4000m di dislivello mi paiono troppi), Nibali ha totalizzato 221 watt in questa tappa inglese caratterizzata da molta pianura, con cadenza media di 69rpm, velocità media di 38 kph e circa 4,000 chilocalorie bruciate.  La corsa si è accesa per tutti i protagonisti dopo 150 dei 196 km previsti, quando i big si sono portati davanti (fonte: sito srm.de)

Read More
Analisi: Granfondo NoveColli

 

Finalmente la Gf più attesa della stagione! Un bello sforzo come prevedibile, oltre 190km e 4000kj con ottima porzione in quadrant II, veramente una performance da ciclisti veri, puri e duri!
Nella prima parte della gara come sempre grande bagarre, per molti le tattiche sono obsolete e si va alla morte fin da subito per recuperare le griglie precedenti..

Read More
Analisi: Mediofondo impegnativa top5
Una gara che ti ha lasciato soddisfatto e a cui nonostante le vicissitudini tenevi molto, sono molto contento per te del risultato finale, dopo una settimana a livello di stress (anche e soprattutto lavorativo) non certo facile.
Bella percentuale in quadrant I e II e 285w normalizzati sulle 3h35 di corsa, non male direi, per una corsa che doveva vederti gregario di lusso. Ben fatto!
Read More
Analisi: Mediofondo Top10

Una gara molto tirata ma con un buonissimo lavoro anaerobico-misto, così come una condizione crescente che da fiducia, d’altronde 280w normalizzati su 3h15 di gara nervosa non sono affatto male, ottima percentuale in quadrant II con discreto range di coppie utilizzate nelle fasi importanti e concitate dello sforzo.

Read More
Analisi: cronoscalate e gare in salita amatori

Presento due files, entrambi top 10 nelle gare in salita in ambito amatoriale.

 

File 1 (atleta: 67 kg)

Read More
Horner e le Vam della Vuelta

Articolo postato in origine su Facebook in risposta ad un utente, riferimenti alla scalata della tappa di Pena Cabarga.

Per quanto riguarda le prestazioni di Chris Horner alla Vuelta 2013, va ricordato che la Vam non è un valore oggettivo, in quanto dipende troppo dalle caratteristiche della salita presa in considerazione, dalla sua lunghezza, dall’altitudine e dalla conformazione di tappa e strada. L’elevata pendenza media di certe salite aumenta molto la Vam a parità di w/kg, e se le salite risultano anche corte (come quella di ieri, Pena Cabarga, con quasi il 10% di media per 15′ di sforzo), si possono superare i 1950 m/h a questi livelli (come appunto è successo ieri). Ricordo un Santi Perez qualche anno fa alla Vuelta (Epo-additivato) in grado di passare tranquillamente i 2000 m/h.

Read More
Degasperi terzo all’europeo Ironman

Bellissimo podio dell’atleta trentino Alessandro Degasperi, nella prova valida per il ampionato europeo Ironman 70.3 svoltasi a Wiesbaden. Come spesso accade, abbiamo pubblicato ora anche il file interattivo della sua prova in bicicletta.


Dopo pochi chilometri di bici si forma un gruppo di 14 atleti, i migliori. Triatleti del calibro di Sebastian Kienle, campione del mondo in carica nella distanza Ironman 70.3, Jan Frodeno, Peter Robertson, 3 volte campione del mondo ITU, i forti Sylvain Sudrie, Ivan Vassiliev, Manuel Kung, Ritchie Nicholls, recente vincitore dell’Ironman 70.3 UK e Josh Amberger. 

Read More
Prestazioni di Froome al Tour

L’andamento del Tour 2013

Prima dell’attacco operato dalla Saxo nella tappa ventosa di venerdì, il primo test in salita ad Ax-3-Domaines e la cronometro avevano delineato la supremazia netta di Chris Froome, che a meno di crisi o schermaglie tattiche pareva avviato verso il trionfo sui Campi Elisi. Nel ciclismo e nello sport però non è mai detta l’ultima parola, e una giornata no o un’imboscata può sempre ribaltare i rapporti di forza. Poi la prova sul Mt. Ventoux ha messo tutti a tacere, alimentando discussioni e sospetti: analizziamo la situazione e vagliamo insieme la legittimità dei dubbi sulle prestazioni del leader Sky.

Confronti e wattaggi

Read More
Analisi: gara Under23 in circuito

Un circuito prevalentemente pianeggiante con la salita finale a scremare i superstiti, nel complesso una buona gara con una fase impegnativa, proseguimento di recupero per poi dare tutto sull’era finale. Nel complesso velocità molto elevate e dislivello di circa 600m per l’intero tracciato, Buona la percentuale di lavoro in quadrant II nella prima fase della competizione, poi una buona nuvola ad alti N distingue l’ultimo passaggio.

Read More
Analisi: gara Under 23 in linea

           
Una delle classiche più prestigiose del calendario internazionale di categoria, onorata come si deve e con grandissima personalità, veramente una prestazione incoraggiante con margini di miglioramento di grande auspicio per il futuro. Corsa resa estremamente impegnativa dalla collocazione in calendario, dalle fatiche accumulate fino ad oggi e dalla tattica della squadra, molto discutibile, rimane una soddisfazione personale su distanze non comuni per un Under23.

Read More
1 2