domande frequenti

F.A.Q

una carrellata delle richieste frequenti sulla nostra attività

Occorre che io compri un misuratore particolare per potermi allenare con voi?

No, non occorre alcuno strumento particolare, e non vi è alcuna indicazione su quale powermeter ci si debba procurare per cominciare al allenarsi sul serio. Puoi utilizzare uno dei powermeter in commercio procurandotelo nei canali disponibili (negoziante, web, usato, etc), in considerazione delle tue preferenze, disponibilità economiche o di particolari esigenze.

Posso allenarmi con la frequenza cardiaca ed essere seguito da voi?

Sì, c’è la possibilità di essere seguiti con la FC, a patto però che ci si sottoponga alla verifica dei parametri allenanti attraverso un test specifico presso il centro ogni 2-3 mesi, al fine di aggiornare le zone di allenamento e verificare in modo mirato i progressi e le modificazioni intervenute con gli allenamenti dei mesocicli.

E' necessario venire al centro per poter usufruire delle tabelle di allenamento?

No, attualmente solo una piccola parte dei ciclisti seguiti da SoC Italia risiedono nelle vicinanze delle sedi; la maggior parte dei nostri clienti sono distribuiti abbastanza equamente in tutte le regioni (dalla Sardegna alla Puglia fino al Veneto) e attraverso i dati del powermeter e il contatto continuo con il coach vengono monitorati in maniera scrupolosa ed attenta, a volte quotidiana. Un coach che ti segue quotidianamente con scrupolo vale più di un coach che risiede a 10km da te e ti vede una volta saltuariamente, o non risponde alle mail ed ai quesiti.

Seguite soltanto under23 o atleti evoluti/professionisti?

No, anzi, le soddisfazioni più grandi ci vengono dal mondo degli amatori e delle granfondo, dove la maggior parte degli atleti possiede una consapevolezza delle metodologie e una scrupolosità nel training sconosciute alle categorie giovanili, dove spesso ci si scontra con una totale misconoscenza delle basi  dell’allenamento (a dispetto dei risultati ottenuti). Ogni atleta ha una sua dimensione, la cosa fondamentale è possedere grande passione e voglia di migliorare allenandosi meticolosamente e consapevolmente, che si punti a vincere una corsa HC o a migliorare il proprio livello di fitness senza gareggiare.

Come funziona l'invio dei files di allenamento?

L’invio può avvenire sia allegando i files alle mail che facendo un upload attraverso Trainingpeaks.com (account gratuito) o Strava, condivisione tramite Dropbox od altre soluzioni di condivisione dei files. C’è la massima elasticità e il supporto per padroneggiare questi mezzi.

Quanto posso migliorare seguendo uno schema di allenamento estremamente personalizzato?

Impossibile dirlo, dipende molto dallo storico dell’atleta, dalla sua mentalità e dalle caratteristiche genetiche del soggetto che si rivolge a noi. In media, un atleta preparato con le classiche tabelle fotocopiate e senza alcuna preparazione specifica riesce ad ottenere dei miglioramenti nell’ordine del 5-10% della sua FTP, mentre atleti Under23 e amatori alle prime armi sperimentano anche un 15-20% nell’incremento della loro Functional Threshold Power. Non esiste un parametro specifico, in quanto il tutto deve essere parametrato all’obiettivo del ciclista (tipologia di gara..) e ai mezzi allenanti a disposizione, in generale la sfida più grande di questo sport è forse proprio capire dove si può arrivare e quanto si può migliorare.. Il 99% degli atleti, anche con esperienza decennale, sono ben lontani dall’aver raggiunto il loro effettivo potenziale, e un coach eccellente ha proprio la capacità di colmare il gap tra potenziale teorico e potenziale effettivo.

Come si comincia a lavorare insieme?

Dopo un primo colloquio preliminare e conoscitivo, tramite mail o telefono/skype, l’atleta deve compilare un form specifico che serve al coach per raccogliere informazioni fondamentali per stabilire tipologia e mezzi allenanti, oltre a definire gli obiettivi da raggiungere. Successivamente, l’atleta invia files di allenamento, tabelle e materiali che aiutino a comprendere al 100% le caratteristiche e il livello del momento. Una volta composto il puzzle, si prepara la prima tabella di allenamento e si comincia l’avventura insieme!

Come contatto il coach in caso di bisogno?

Ogni atleta può inviarmi un numero di mail più o meno illimitato a seconda del pacchetto scelto e delle esigenze palesate durante la preparazione. Il contatto tra noi dovrebbe essere continuo e costante, in quanto bisogna monitorare con frequenza lo stato della preparazione e intervenire con tempestività. In caso di necessità (onestamente mai verificatesi, per ora), è disponibile anche un contatto telefonico diretto. In ogni caso, siamo i primi a richiedere un filo diretto con tutti ragazzi, non solo per monitorare costantemente il training ma anche per offrire un supporto psicologico in caso di problemi esterni e per sciogliere eventuali (legittimi) dubbi sui metodi allenanti ed i risvolti fisiologici degli esercizi proposti. Il tutto deve avvenire con la massima trasparenza e con lealtà ed educazione.

Quanto costa il servizio?

Il servizio ha costi variabili a seconda delle richieste e delle esigenze analitiche durante le settimane di allenamento. Il servizio di sole tabelle parte da 29 euro, quello che comprende analisi dei dati e report con i coach parte da 49 euro mensili, al netto di sconti e servizi supplementari da concordare col coach. Vedasi la sezione pacchetti per il listino prezzi in vigore.

Vorrei partecipare ad un training camp ma ho paura di non essere all'altezza, come posso saperlo?

Il training Camp è rivolto ad atleti di tutte le categorie, principalmente a coloro che vorrebbero cogliere soddisfazioni nelle gare di giungo/luglio come Sportful Dolomiti Race, GF Giordana e Maratona Dles Dolomites. Lo scopo principale è fornire assistenza e allenamenti altamente personalizzati con un monitoraggio costante, quindi una volta composto il gruppetto si programma l’intera settimana, dai percorsi all’alimentazione, in funzione del livello di ciascuno. Lo scopo è far vivere una settimana da professionista a ciascun partecipante e programmare i migliori allenamenti in funzione delle caratteristiche e degli obiettivi.

Quale sarebbe il valore aggiunto del training camp a maggio o giugno?

Si tratta di allenarsi sotto la supervisione di un coach per l’obiettivo di giugno-luglio, in uno scenario ideale sia dal punto di vista paesaggistico che agonistico per migliorare e rifinire la condizione (e ottimizzare il peso se necessita di un ritocco); il training camp include un test di valutazione sul campo (Mader), seminari su tematiche relative ad allenamento ed alimentazione, sedute di ginnastica post esercizio e alimentazione mirata sulla base della giornata di allenamento e delle esigenze che richiede l’attività ciclistica. Completano il tutto itinerari personalizzati e sedute dietro motori.

Quali sono i metodi di pagamento per i vostri servizi?

I servizi in sede o personalmente dai vari professionisti sono da saldare al momento dell’effettuazione della prestazione professionale, mentre per il pagamento dei servizi a distanza, come le tabelle e i programmi di allenamento, accettiamo carta di credito, bonifico bancario, Paypal.

Sono disponibili misuratori a prezzi agevolati?

Si, abbiamo buona disponibilità di powermeter usati, poichè seguiamo quasi esclusivamente atleti dotati di powermeter e quindi ci sono sempre buone opportunità, anche con le squadre che usufruiscono di powermeter per monitorare il training. Spesso ci sono occasioni su SRM e Powertap indirettamente, tramite nostri atleti, basta contattarci per verificare se vi è qualche usato disponibile. Altrimenti su SRM e Powertap ci sono sconti sul listino del nuovo.

Vorrei venire a fare un test, come posso organizzarmi?

Inviaci pure una mail o un messaggio dalla sezione contatti, lavorando da lunedì a sabato solo su appuntamento potremo trovare una soluzione adeguata. Inoltre se vieni in una delle sedi avremo a disposizione una struttura che offre pernottamento agevolato a chi vuole venire a trovarci, conttattateci per ulteriori informazioni. Se invece non abiti vicino alle sedi, possiamo organizzare delle sessioni di valutazione nel tuo territorio per te e per altri interessati.

Ci sono compagni di squadra interessati, avete qualche offerta particolare?

Si, di norma in questi casi abbiamo trattamenti particolari, con sconti per 2 o più persone interessate ad intraprendere il percorso di preparazione con noi. Si va dalla mensilità gratuità a sconti del 5-10-20% su tutti i servizi, contattateci per ulteriori informazioni o visitare il listino prezzi in vigore.

Effettuate preparazione anche per HandBike o Mtb?

Certamente, tra i nostri clienti ci sono anche atleti di alto livello nella mtb, in tutte le discipline (marathon, xc, dh, enduro) e anche esponenti dell’handibke.

C'è differenza tra allenarsi col misuratore di potenza o col cardiofrequenzimetro?

Certamente, la differenza è grande, sia in termini di metodologie che di struttura del training. Il dato potenza è inequivoco e permette di monitorare e valutare le tue prestazioni in maniera assoluta, mentre la FC risulta un termometro organico insostituibile, ma non correlato alle tue performance e suscettibile di variazioni significative dovute a fatica, condizioni esterne (temperatura, umidità) e alimentazione (termigenici, digestione, etc). Attraverso il powermeter posso monitorare km dopo km i tuoi allenamenti, capire come strutturare la preparazione per colmare i punti deboli per la tipologia di competizione a cui punti, individualizzare al massimo il programma di allenamento sulla base dei tuoi progressi e del training settimanale. Anche i lavori non sono una semplice riproposizione della metodologia basata sul cardio, ma gli esercizi sono specifici sul dato potenza e sugli effetti fisiologici stimolati con determinati livelli di output.

C'è differenza tra l'allenamento di un professionista e quello di un amatore?

Si e no, nel senso che il professionista è tale perchè possiede caratteristiche genetiche ed esperienze (skills) non paragonabili a quelli di un amatore, essendo il Pro (per definizione) frutto di una selezione specifica anno dopo anno, e attraverso le varie categorie giovanili. In realtà, la reazione allo stimolo allenante è identica per qualunque essere umano, per quanto riguarda la teoria che sta alla base dell’allenamento e del miglioramento delle qualità fisiologiche. Quel che cambia è la razione allenante e lacapacità di sopportare certi tipi di carico, sviluppando abilità neuromuscolari specifiche; anche per questo il training va individualizzato in maniera precisa sul soggetto, visto che ci sono differenze tra amatore e amatore così come tra prof e prof. Spesso il professionista, pur allenandosi molto male e in modo aspecifico, riesce a colmare la lacuna con notevoli volumi e con gli stimoli competitivi, cosa che per l’amatore- con poco tempo a disposizione e basi meno idonee- non è possibile.

L'atleta Y si allena a sensazione e va forte, perchè non fare come lui visto che i risultati li ha?

La mimesi in questi casi è molto molto pericolosa, che si tratti del professionista di turno così come dell’amatore corregionale, e i casi degli ultimi 20 anni ce lo testimoniano. Nel ciclismo la prestazione è summa di una serie di fattori non tutti perfettamente identificabili, e pensare che Y vada forte perchè beve 2 birre o si allena 7 ore a novembre è molto pericoloso. Specialmente perchè, quando si parla di determinati atleti/ambienti o di certi anni, il fattore D, ovvero doping, risulta di grande peso. E bisogna dare per certo che le informazioni fornite dall’atleta siano vere, mentre di norma il ciclista tende all’ermetismo quando racconta i suoi allenamenti. Sarebbe fondamentale cercare di essere meticolosi ed appassionati in quel che si fa, documentarsi e cercare di capire il razionale scientifico dietro la preparazione atletica, non dare nulla per scontato. Ogni atleta è unico ed occorre individualizzare al massimo il carico allenante, oltre ad essere inflessibili e poco elastici nell’etica sportiva. Lo scopo del ciclista dovrebbe essere tirare fuori il 100% del suo potenziale e vedere dove può arrivare, non andare forte in senso assoluto.

Vuoi inviare una domanda allo staff? Scrivici!

Nome e Cognome
Email
Oggetto
Messaggio