Ottimo lavoro nel ritiro di Fiuggi

Ottimo lavoro nel ritiro di Fiuggi

Si è da poco concluso il primo ritiro della squadra professionistica Bardiani Valvole – CSF Inox per la stagione 2014. Sono state giornate ricche di impegni per i ragazzi italiani del #Greenteam: incontri con la stampa e con gli sponsor, foto e consegna dei materiali, briefing tecnici e tanto altro. I 17 ragazzi, insieme al futuro professionista Simone Sterbini, si sono ritrovati a Fiuggi per la prima volta insieme, gettando le basi per la prossima stagione. C’è stato anche spazio per i primi test di valutazione, ginnastica posturale e tanto altro.

Le giornate sono cominciate presto per i giovani atleti, che tutte le mattine hanno effettuato, insieme al posturologo (che lavora con la squadra da diverso tempo), una sessione di ginnastica e “riattivazione muscolare” a stomaco vuoto. Un bel modo per cominciare la giornata col piglio giusto, con i preziosi consigli di Davide, che poi ha lavorato con alcuni ragazzi anche al termine delle uscite in bici, per verificare ulteriori aspetti o correggere alcuni problemini di “assetto”.


Ne abbiamo approfittato per eseguire anche una valutazione della composizione corporea dei ragazzi, sempre a digiuno ovviamente: peso, massa grassa, magra, acqua corporea e tanto altro.

Una serie di misurazioni che il nutrizionista della squadra ripeterà poi strada facendo, durante la stagione, al fine di monitorare le caratteristiche dei ragazzi e pianificare le strategie alimentari necessarie ad ottimizzare il rendimento. Posso dire di aver trovato i ragazzi, a metà dicembre, già in ottima forma: molti presentano un peso quasi (o del tutto) simile a quello “da gara”, con percentuali di grasso oscillanti tra il 5 ed il 7%. Un ottimo risultato, ci sarà ancora del tempo per limare le % e trovare il giusto equilibrio, ma la strada intrapresa è corretta.

In tarda mattinata, i ragazzi sono stati divisi in due gruppi distinti, in base alle caratteristiche e al percorso del training cronico; un gruppo ha effettuato l’uscita in bici con dei lavori di torque e qualche stimolo moderato in z3, l’altro gruppo a turno ha sostenuto una valutazione funzionale su ergometro, con la propria bici Cipollini. Abbiamo effettuato un test incrementale per determinare il Massimo Consumo di Ossigeno (Vo2Max), ossia una misura della cilindrata aerobica del corridore (la capacità di utilizzare l’ossigeno nell’aria ed utilizzarlo a scopo energetico). Il test è stato protocollato in modo identico rispetto all’anno scorso, con incrementi automatici ogni 1-3 minuti ad esaurimento. I risultati sono stati molto interessanti, i ragazzi hanno svolto mediamente (specie i neopro dello scorso anno) degli ottimi test, anche rispetto a gennaio 2013; segno che, in questi primi scampoli d’inverno, i giovani atleti si sono dati parecchio da fare con i lavori muscolari di costruzione.


In questo test, valori d’eccellenza nel Consumo vengono raggiunti in misura maggiore da leggeri scalatori e da specialisti delle corse a tappe, anche se abbiamo qualche corridore veloce dotato anche di ottime capacità aerobiche; in ogni caso, il VO2Max non è predittivo della forma stagionale, e ci sono alcuni test più significativi, che andremo a svolgere durante il prossimo ritiro di Gennaio.

Prima del test, ciascun ragazzo ha svolto anche un’interessante analisi posturale, che servirà al nostro specialista del Team per svolgere studi approfonditi ed archiviare le informazioni più interessanti.
Il pomeriggio, dopo aver pranzato al termine dell’uscita, alcuni dei ragazzi hanno anche svolto l’idoneità con il Dottore della squadra.

Ottima la location scelta per questo primo incontro; l’Hotel fiuggino che ci ha ospitato è stato decisamente disponibile e ben attrezzato. Molto bella e spaziosa la struttura, sia per noi che per i meccanici e sponsor tecnici, che la sera hanno potuto effettuare insieme ad altri componenti dello staff i briefing tecnici. Tra questi, segnalo quello sul passaporto e gli adempimenti ad esso collegati, oltre ad un interessante incontro con Campagnolo che ha presentato alcune chicche dei gruppi che equipaggeranno le bici nel 2015.

Simone Casonato
Fondatore di ScienceOfCycling Italia alla fine degli anni 2000, si occupa di programmazione del training ed è esperto nell’analisi dati degli atleti di endurance. E’ da anni Trainingpeaks Certified Coach e ha alle spalle esperienze internazionali nel ciclismo e nel triathlon; ha lavorato nel 2013 e 2014 con la Bardiani-CSF come responsabile della preparazione, vincendo quattro tappe al Giro d’Italia in due anni, ed è risultato il più giovane allenatore pro del circuito mondiale UCI WorldTour. Ha ottenuto più di 200 vittorie in ambito amatoriale, tra cui il titolo mondiale Ironman in Canada nel 2014 e numerose maglie tricolori in ambito ciclistico, sia nelle GF che nei circuiti. Attualmente si occupa di ricerca scientifica applicata agli sport di endurance, programmazione e supporto degli atleti di tutti i livelli, professionisti WT e amatori (ciclismo e triathlon) in tutta italia e all’estero (USA, Cina, Emirati Arabi e Gran Bretagna). Dal 2015 è anche consulente ricerca per Abu Dhabi Sports e svolge attività di ricerca scientifica in ambito Endurance. E’ da anni membro dello European Congress of Sport Science e relatore in congressi e convegni europei. Attualmente lavora con la squadra Pro russa Gazprom – Rusvelo e il team Pro Biesse Arvedi Continental per lo sviluppo della valutazione funzionale degli atleti professionisti durante la stagione 2019 e 2020.
Related Posts
Allenarsi in zona ( 4 Dic,2012 )

Leave Your Comment

Your Comment*

Your Name*
Your Webpage

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.