Periodo di test per il team Gazprom-Rusvelo

Periodo di test per il team Gazprom-Rusvelo

Prima giornata proficua di test col Team Gazprom-Rusvelo in vista della stagione 2021: ottimi i valori registrati nei primi test, atleti anche ben tirati come % di grasso e basi importanti di lavoro in vista del primo vero ritiro di gennaio.

Anche quest’anno abbiamo iniziato con i test Vo2Max per valutare il Massimo Consumo di Ossigeno degli atleti pro, tra nuovi importanti acquisti e riconferme del Team.

Nuove scoperte quindi, ma per i “vecchi” si tratta anche di capire come si evolva il motore aerobico degli atleti che abbiamo già in database, dalle ultime 3 stagioni.

Purtroppo il livello di Vo2Max, la cilindrata del motore aerobico dell’atleta, non ha rispetto ad altri parametri fisiologici un grande quoziente di “allenabilità”.

C’è solo il 4-12% di potenziale miglioramento mediamente, con i ciclisti professionisti di livello mondiale che tipicamente possono mostrare valori tra i 75 e gli 85 ml/kg/min e le femmine che segnano 65-75 ml/kg/min sempre a livello world Tour.

Vi sono anche degli studi a livello scientifico a sostenere questa scarsa allenabilità del consumo di ossigeno, rispetto ad altri parametri come quello lattacido, oppure la FTP. Uno studio per esempio che ha esaminato i valori di VO2Max nei gemelli ha concluso che i fattori genetici spiegavano il 72-74% della differenza nel VO2max.

Per gli atleti si tratta di un validissimo parametro per dare una “dimensione” del proprio motore aerobico senza però dover effettuare lavori prolungati ad altissima intensità, che male si conciliano con il periodo.

Meglio un test breve e di natura incrementale in questo periodo, che ben si sposa con una periodizzazione votata poi ad un aumento progressivo dei volumi e delle intensità fino ad arrivare in primavera con le prime corse. Nel caso della Gazprom si spera anche in un invito al Giro.

E’ comunque di grandissimo interesse per me poter vedere e testare in laboratorio gli atleti, per poter valutare FTP e Vo2Max durante il periodo attuale; che siano poi ciclisti o triathleti di calibro mondiale oppure amatori che si dilettano per pura passione, in ogni caso questi parametri più accurati ci consentono di pianificare al meglio e con entusiasmo la stagione a venire.

Simone Casonato
Fondatore di ScienceOfCycling Italia alla fine degli anni 2000, si occupa di programmazione del training ed è esperto nell’analisi dati degli atleti di endurance. E’ da anni Trainingpeaks Certified Coach e ha alle spalle esperienze internazionali nel ciclismo e nel triathlon; ha lavorato nel 2013 e 2014 con la Bardiani-CSF come responsabile della preparazione, vincendo quattro tappe al Giro d’Italia in due anni, ed è risultato il più giovane allenatore pro del circuito mondiale UCI WorldTour. Ha ottenuto come consulente e analyst successi sia al Giro d'italia Pro che U23, oltre che nelle più importanti corse ciclistiche World Tour. All'attivo tra gli atleti oltre 200 vittorie in ambito amatoriale, tra cui il titolo mondiale Ironman in Canada nel 2014, numerose maglie tricolori in ambito ciclistico, sia nelle GF che nei circuiti. Attualmente si occupa di ricerca scientifica applicata agli sport di endurance, programmazione e supporto degli atleti di tutti i livelli, professionisti WT e amatori (ciclismo e triathlon) in tutta italia e all’estero (USA, Cina, Emirati Arabi e Gran Bretagna). Dal 2015 è anche consulente ricerca per Abu Dhabi Sports e svolge attività di ricerca scientifica in ambito Endurance. E’ da anni membro dello European Congress of Sport Science e relatore in congressi e convegni europei. Attualmente lavora con la squadra Pro russa Gazprom – Rusvelo, il team World Tour femminile Alè BTC Ljubiana ed il team Pro Biesse Arvedi Continental per lo sviluppo della valutazione funzionale degli atleti professionisti durante la stagione.
Related Posts
Allenarsi in zona ( 4 Dic,2012 )

Leave Your Comment

Your Comment*

Your Name*
Your Webpage

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.