Tag Archives: powermeter

Calorie, joule e dispendio energetico nel ciclismo

Molti atleti pensano all’energia solo come sostegno per gli sforzi durante gli allenamenti. In una giornata, l’energia è richiesta allo stesso modo per costruire i tessuti, digerire il cibo, e creare enzimi ed ormoni. Il corpo umano non è molto efficiente nell’utilizzare l’energia che produce: circa l’80-85% dell’energia prodotta viene alla fine convertita (dispersa?) invece in calore. Per questo, il metabolismo e la produzione di calore del corpo sono visti tipicamente dalla stessa prospettiva.

Per decenni, l’unità di base dell’energia è stata la Caloria (cal), ossia la quantità di calore richiesta per incrementare la temperatura di un chilo di acqua distillata di 1 °C.

Read More
Corone ovali, considerazioni sulla lettura dei wattaggi

I powermeter utilizzati dalla maggior parte degli atleti calcolano il wattaggio, espresso in un determinato intervallo di tempo, come il prodotto tra due grandezze: la Coppia media durante una rivoluzione di 360°e la Velocità Angolare media durante quella pedalata (ossia, il tempo richiesto per completare una rivoluzione completa).
Potenza (W) = Momento Torcente (Nm) x Velocità Angolare (rad/s)

Tuttavia, la potenza erogata da un ciclista su 360 gradi di una rivoluzione non viene determinata da una coppia τ = P/ω costante, da una trazione sempre uguale ad ogni giro della pedivella. Vi è per ogni singola rivoluzione una fase di spinta più accentuata (dal punto morto superiore a quello inferiore) e una fase di risalita negativa, in cui la gamba impegnata cerca di limitare la trazione “negativa”, per accentuare la contestuale spinta dell’arto impegnato sul pedale opposto. Si forma quindi una curva di tipo sinusoidale con due “picchi” distinti per ogni rivoluzione.

Read More
Misuratori di potenza e calibrazione: la guida

Ogni misuratore di potenza viene realizzato in modo da garantire la corretta misurazione dell’output, nei limiti indicati dal costruttore (ad esempio, SRM per i suoi sistemi dichiara una precisione di +/-2%, Cycleops per il suo mozzo 1,5%, idem per il misuratore Sram Red Quarq… Vedasi qui per i vari misuratori e le caratteristiche http://www.scienceofcycling.it/?page_id=187) ed in un range di tolleranza contenuto, stabilito in fase di realizzazione dello strumento.

In ogni caso, a causa delle varie condizioni ambientali e d’uso, che si verificano puntualmente nel corso egli allenamenti settimanali, è consigliabile controllare la taratura dello strumento per salvaguardarne la precisione, attraverso la procedura di auto-calibrazione manuale (termine però fuorviante, come vedremo) disponibile su alcuni ciclocomputer (Garmin Edge, Cycleops Joule) ad intervalli regolari, raccomandati del resto dai vari produttori.

Read More
Analisi: Granfondo NoveColli

 

Finalmente la Gf più attesa della stagione! Un bello sforzo come prevedibile, oltre 190km e 4000kj con ottima porzione in quadrant II, veramente una performance da ciclisti veri, puri e duri!
Nella prima parte della gara come sempre grande bagarre, per molti le tattiche sono obsolete e si va alla morte fin da subito per recuperare le griglie precedenti..

Read More
Analisi: Mediofondo impegnativa top5
Una gara che ti ha lasciato soddisfatto e a cui nonostante le vicissitudini tenevi molto, sono molto contento per te del risultato finale, dopo una settimana a livello di stress (anche e soprattutto lavorativo) non certo facile.
Bella percentuale in quadrant I e II e 285w normalizzati sulle 3h35 di corsa, non male direi, per una corsa che doveva vederti gregario di lusso. Ben fatto!
Read More
Analisi: Mediofondo Top10

Una gara molto tirata ma con un buonissimo lavoro anaerobico-misto, così come una condizione crescente che da fiducia, d’altronde 280w normalizzati su 3h15 di gara nervosa non sono affatto male, ottima percentuale in quadrant II con discreto range di coppie utilizzate nelle fasi importanti e concitate dello sforzo.

Read More
Analisi: cronoscalate e gare in salita amatori

Presento due files, entrambi top 10 nelle gare in salita in ambito amatoriale.

 

File 1 (atleta: 67 kg)

Read More
Powermeter, le novità da Eurobike

Dopo i primi assaggi, pubblicati qualche giorno fa, e riguardanti il misuratore Factor e le novità PowerTap e Power2Max (prima sulla pagina Facebook, poi riassunti qui http://news.scienceofcycling.it/#post96 ), ecco un sunto di quanto visto ad Eurobike in tema powermeters, sicuramente uno dei settori più dinamici e a noi cari per il training. Propongo le 5 novità/aggiornamenti più interessanti, in quanto di Garmin Vector si è già ampiamente parlato, Quarq ha aggiornato la gamma senza grosse novità già qualche mese fa e iBike è tutto da scoprire, specie sul nostro mercato.

Read More
Degasperi terzo all’europeo Ironman

Bellissimo podio dell’atleta trentino Alessandro Degasperi, nella prova valida per il ampionato europeo Ironman 70.3 svoltasi a Wiesbaden. Come spesso accade, abbiamo pubblicato ora anche il file interattivo della sua prova in bicicletta.


Dopo pochi chilometri di bici si forma un gruppo di 14 atleti, i migliori. Triatleti del calibro di Sebastian Kienle, campione del mondo in carica nella distanza Ironman 70.3, Jan Frodeno, Peter Robertson, 3 volte campione del mondo ITU, i forti Sylvain Sudrie, Ivan Vassiliev, Manuel Kung, Ritchie Nicholls, recente vincitore dell’Ironman 70.3 UK e Josh Amberger. 

Read More
Aggiornamento sui misuratori di potenza

Sintetizzo qui alcuni interventi postati volta per volta sul nostro profilo ufficiale facebook (ScienceOfCycling Italia) relativi ad aggiornamenti sul mondo dei powermeter.
Per chi vuole sapere tutto sul misuratore vettoriale Garmin Vector, atteso (troppo a lungo) e ora disponibile per test e prove (sarà presentato a Eurobike, speriamo definitivamente). Francamente, non vedo l’ora di provarli, e un assaggio lo fornisce il puntuale blog DC Rainmaker…

http://www.dcrainmaker.com/2013/08/hands-on-garmin-vector.html

Read More
1 2 3