top of page
  • Immagine del redattoreSimone Casonato

Analisi: gara Under 23 in linea

Una delle classiche più prestigiose del calendario internazionale di categoria, onorata come si deve e con grandissima personalità, veramente una prestazione incoraggiante con margini di miglioramento di grande auspicio per il futuro. Corsa resa estremamente impegnativa dalla collocazione in calendario, dalle fatiche accumulate fino ad oggi e dalla tattica della squadra, molto discutibile, rimane una soddisfazione personale su distanze non comuni per un Under23.




Stabilizzatasi la situazione di corsa, non avete avuto troppi problemi nel procedere in totale accordo aui 42 di media, nella mezz’ora successiva si nota l’andatura meno “a strappi” con minor numero di variazioni di ritmo. Il pace si mantiene sui 300wN, con una pedalata sempre rotonda ed efficenze nelle fasi di transizioni, brillantezza ancora buona così come il coupling specifico. Inotrno alla terza ora c’è un calo proporzione sia dell’output che del battito cardiaco, probabilmente una fase di stanca con percorso sempre a salire leggermente e una costanza interessante, abbiamo circa 10’ a 270w preparandosi alla vera ascesa decisiva di giornata. Su quest’ultima infatti il ritmo si rialza vertiginosamente, già nel falsopiano all’1% 5’ a 360w ti permettono di saggiare il terreno rispondendo ai due più pericolosi del gruppetto, poi avete proseguito con un’andatura pari alla tua Ftp fino alla soglia delle 4h, totalizzando 30’ di sforzo a 340w normalizzati; dal punto di vista interno, Fc non perde colpi e mostri ottima resistenza, nessuna crisi anche dal punto energetico con una buona integrazione, oculata. Fc non scende sotto i 170bpm fino alla vittoria del Gpm, ottimo! Cadenza sulle 95 rpm medie, perdi qualcosa con la % maggiore negli ultimi 7-8 minuti.

Discesa, anche qui con buoni picchi nei rilanci, c’è da pedalare essendo solo il 3-4% e la potenza rimane dunque elevata anche in tale sezione. Proseguite ormai soli nei 30’ successivi che portano all’ultima, decisiva, asperità, collaborando puntualmente con potenze sui 300normalizzati.. anche se putroppo la distanza si fa sentire, non sei sicuramente abituato a ciò e non hai mai affrontato finora prove del genere.. si nota un calo muscolare con una certa difficoltà nel raggiungere valori di torque a te consoni, purtroppo la gamba accusa le fatiche delle prime 4 ore mentre negli altri ambiti della performance non scorgo grosse carenze. L’ultima salita viene attaccata sul filo dei 400w, poi dopo 4’ allo strenuo sei costretto a cedere, con uno scadimento delle potenze ed fc che va allo stesso modo perdendo mordente, cadenza invece costante sulle 75rpm. Ci può stare, in fondo hai combattuto come un leone per oltre 170km mostrando grandi doti sia sul passo che in salita, tenere l’andatura anche qui sarebbe stato un sogno ma dobbiamo accontentarci di quanto fatto e guardare al futuro con grande fiducia. Scollinamento da solo, e nel finale purtroppo le forze ridotte al lumicino ti hanno fatto fare la fatica “cattiva”, subendo la rimonta dei Big che si sono poi giocati il successo. Ti sono mancati gli ultimi 8, interminabili, chilometri, comunque sia non sei arrivato in ginocchio visti i 250w normalizzati, ma sul dente decisivo la gamba ha risposto picche. Pazienza, questa gara ti deve dare una nuova convinzione e spingerti a lavorare come mai!

Testo preso integralmente e senza aggiunte dal report Pdf settimanale di un atleta Cat. Under23, peso 66kg. Corsa della prima annata in categoria. Contattateci per ulteriori delucidazioni.

0 visualizzazioni0 commenti

Post correlati

Mostra tutti

Comentarios

Obtuvo 0 de 5 estrellas.
Aún no hay calificaciones

Agrega una calificación
bottom of page