top of page
  • Immagine del redattoreSimone Casonato

Analisi: Granfondo top10

Decisamente una buona prestazione quest’oggi, in linea con il trend di crescita della condizione che stiamo verificando negli allenamenti di questo periodo. Gara di oggi non troppo adatta per via delle salite abbastanza brevi e non troppo selettive, anche se hai corso all’attacco totalizzando circa 275w normalizzati su 3h30 circa di gara. Buone le percentuali in quadrant I e II, dislivello sotto i 2000m nel percorso lungo di giornata.




Discesa e poi una fase di vallonato molto complicata, numerosi strappettini affrontati molto forte nel gruppo di testa, ad ogni salitella il ritmo si è attestato sullo z5 con diversi allunghi oltre i 450w, insomma non facile replicare sempre ai vari tentativi da cui è nata una fuga buona.. Nonostante il dislivello limitato gran bagarre qui, ma fc si è comportata a dovere  senza alcuna inerzia e con valori di picco quasi inalterati, segno di freschezza anche dopo 32’ a 270w normalizzati.. Seconda salita più lunga,, oltre 8 chilometri e mezzo, ma divisa da un tratto di spianata con oendenze minori.. un approcio iniziale estremamente intenso, visti gli oltre 350w nella prima parte di ascesa, poi spianata e termini sui 310w l’ultimo pezzo, totalizzando circa 17’ a 325w medi. Molto buona la parte inziiale della scalata, un ritmo molto elevato che poi giocoforza è dovuto calare della seconda frazione; il valore fc ha perso qualcosina, con un delta fc watt che paga un 10% in termini di output, nonostante questo ti sei difeso molto bene su queste salite brevi affrontate ad andature sostenutissime. Cadenza ok, un leggero drop del valore passando dalle 96rpm medie del primo tratto alle 92 del secondo, insomma niente di drammatico a mio avviso, sicuramente dal punto di vista delle sensazioni la gamba si è andata “sbloccando”. Tratto in costa sui 260w normalizzati, con 5-6 picchi sopra i 450w ed altrettanti sopra i 600, buona la continuità dell’azione anche se hai preferito non tirare il gruppettino seguendo le operazioni con brevi tratti di impegno neuromuscolare. Discesa definitiva e quindi una nuova salita poco costamte con il bivio del lungo, qui un andamento opposto al precedente con dapprima andatura medio-alta a 310w normalizzati, poi dopo il mangia e bevi centrale un attacco che ti ha costretto a sfoderare 330w per circa 6’, volendo far parte del gruppo che seguiva la fuga iniziale. Sorprendentemente fc dopo oltre 2h di gara gira discretamente ad alti regimi, mentre in prossimità del Gpm (e dei soliti saliscendi in cima) l’andatura si è abbassata consentendo il rientrodi coloro che avevano perso terreno. Discesa con numerosi picchi oltre i 500w, poi eccoci alla salita più impegnativa di giornata: qui inaspettatamente -visto la condizione attuale, sei abbastanza indietro- la tenuta è ottima e riesci ad operare una buona scrematura, salendo nel pezzo iniziale al 12% sui 370w , poi buoen oscillazioni sui 400w a fronte dei 300w normalizzati sui 14’ circa di salita.Una buona vam di 1340 m/h su questa ascesa ti ha permesso di tirare il gruppetto e mietere qualche vittima, con una bella sparata in z5 nel tratto finale per prendere la discesa davanti e cercare di difenderti, oltre 5.1watt pro chilo sono una bella dimostrazione dopo 2400kj di lavoro pregresso! Da segnalare una cadenza oltre le 80 rpm anche nei tratti sopra il 10%. 


0 visualizzazioni0 commenti

Post correlati

Mostra tutti

Comentarios

Obtuvo 0 de 5 estrellas.
Aún no hay calificaciones

Agrega una calificación
bottom of page