top of page
  • Immagine del redattoreSimone Casonato

Oropa: dati di scalata da Pantani a Dumoulin

La tappa di Oropa La frazione da Castellania ad Oropa (131 km) prevedeva 120 km pianeggianti prima dell'imbocco alla nota salita del Santuario; una scalata selettiva ma abbastanza lineare, più dura nella seconda parte, con una pendenza media sopra il 7% e punte anche al 13% a pochi km dall'arrivo.

Cosa aspettarsi dalle prossime tappe? Dumoulin si è dimostrato (finora) un corridore molto maturo nella gestione delle tappe di questo Giro, dispone di un cospicuo vantaggio anche in vista della cronometro di Monza, quella conclusiva, in cui può incrementare ulteriormente il suo vantaggio nella generale. Sarà obbligo degli inseguitori far corsa dura, specie in vista delle tappe con salite consecutive ed in alta quota, per mettere in difficoltà questo forte olandese e propiziare qualche attacco per eroderne il vantaggio. Andrà valutata sia la tenuta dell'attuale leader sulle tre settimane (vedasi Vuelta 2015) che la crescita di Quintana e Nibali alla distanza. La terza settimana si preannuncia spettacolare, ricca di terreno per gli attaccanti (Mortirolo, Stelvio, Piancavallo, Grappa...) e di insidie lungo tutto il percorso; i pretendenti alla rosa sono avvisati, da Quintana a Nibali c'è spazio per provare a ribaltare il Giro.

3 visualizzazioni0 commenti

Post correlati

Mostra tutti

Commenti

Valutazione 0 stelle su 5.
Non ci sono ancora valutazioni

Aggiungi una valutazione
bottom of page